#UNMETROCUBO 2022

ideato e realizzato da [MATRICE] N
in collaborazione con BrancaccioDanza
diretto da Alessia Gatta

EDIZIONE 2022

Cos’è un metro cubo? E com’è viverci dentro?
Sono le domande che accompagnano il progetto #UNMETROCUBO.

Una boccata d’aria lunga una settimana, in cui  danzatori e performer over 16 hanno la possibilità di respirare a pieni polmoni la danza e l’arte.

#UNMETROCUBO non è solo un momento di studio e formazione ma un enorme contenitore di idee, esperienze ed emozioni.

Brancacciodanza apre le porte a #unmetrocubo il progetto firmato dalla  Direttrice Artistica della scuola Alessia Gatta che torna dopo il grande successo delle edizioni precedenti.

Nel cuore di Roma uno spazio dedicato alla condivisione, alla formazione e alla creazione.

Un programma settimanale per danzatori in cui concentrarsi sulla propria arte sotto la guida di Hea Min Jung, Noemi Dalla Vecchia e Matteo Vignali (compagnia VIDAVÉ) , Tom Davis Dunn (Akram Khan Company), Alessia Gatta (Ritmi Sotterranei contemporary dance company e BrancaccioDanza), Jesus Guia e l’artista Krayon.

Continua in questa nuova edizione anche la collaborazione con il Futuro Festival che ospita la performance finale del workshop sul palcoscenico del Teatro Brancaccio: un’esperienza unica all’interno di un programma che vede la partecipazione di artisti e compagnie internazionali.

Cos’è un metro cubo? E com’è viverci dentro? Sono le domande che accompagnano il progetto #UNMETROCUBO, ideato e realizzato da [MATRICE] N, centro per lo studio e la ricerca della danza contemporanea, diretto da Alessia Gatta. Una boccata d’aria lunga una settimana, in cui danzatori e performer over 16 hanno la possibilità di respirare a pieni polmoni la danza e l’arte. #UNMETROCUBO non è solo un momento di studio e formazione ma un enorme contenitore di idee, esperienze ed emozioni. Nasce nel Luglio 2020 nella città di Alatri, quando rientrare in sala, dopo il lungo periodo di lockdown, dopo i tanti momenti di solitudine, ha rappresentato un nuovo inizio per ciascuno dei protagonisti. La ridefinizione dei confini, la gestione delle dimensioni e l’approdo a una nuova normalità in grado di analizzare e comprendere lo spazio sono i temi base del workshop. Il concetto geometrico del cubo è da sempre molto caro alla coreografa Gatta e ora diventa il fulcro di un progetto più ampio. #UNMETROCUBO è il limite simbolico in cui vivere, convivere e dal quale, nel caso, evadere attraverso l’esperienza personale di ognuno. Tutti i momenti di sala cercano e trovano la partecipazione attiva dei danzatori i quali, attraverso laboratori di studio e improvvisazione, destrutturano la propria confort zone, sperimentano forme nuove, arricchendole con il proprio background. La versatilità del progetto non si ferma allo studio della danza contemporanea ma va ad indagare oltre i confini: il teatro danza, l’hip hop, l’arte e la città. Un percorso ben scandito da differenti tappe giornaliere in cui i laboratori di danza contemporanea si alternano a quelli di teatro danza e di hip hop, e quelli per la realizzazione di un’opera partecipata (che viene donata ai luoghi che ospitano l’evento) si fondono con dj set outdoor come accade nei più famosi parchi americani ed europei. Quella di #UNMETROCUBO è un’esperienza realmente unica nel suo genere, impreziosita da talk, visite guidate nella città e condivisione, che si conclude con una performance di tutti i partecipanti guidati dai coreografi ospiti. La natura e la danza, il dj set e il tramonto, un cubo da riempire, spostare e indagare con il movimento: questi gli ingredienti per un momento artistico vissuto a pieno dai protagonisti.

PER RICEVERE ULTERIORI INFORMAZIONI SUL PROGRAMMA E PER ISCRIVERTI AL WORKSHOP SCRIVETECI ALL’INDIRIZZO MAIL: info@brancacciodanza.com